Torna alla homepage  Ti trovi in: Abruzzo Cultura > Visualizzazione Scheda

Abbazia di Santa Maria Arabona

MANOPPELLO - SANTA MARIA ARABONA

immagine

Come arrivare

Manoppello (PE)
telefono:
085 856 1500, 085 859 0003
telefono:
085 856 1500, 085 859 0003
L'abbazia cistercense di Arabona venne con tutta probabilità fondata per una donazione del 1197, concessa da Gentile e Manerio di Palearia al monaco Pietro di Sant'Anastasio alla Acque Salvie e a Bartolomeo procuratore della chiesa di Santa Maria di Monte Vitulo. Al periodo aureo del XII-XIII secolo, segue un periodo di crisi che non permetterà al complesso di essere terminato. Alla fine del Cinquecento si stanziano i francescani che rimarranno fino alla fine del Settecento. Successivamente passerà alla famiglia Zambra di Chieti fino al 1968 e poi alla diocesi teatina. La fabbrica, cominciata entro il 1208, e tutt'ora visibile, si interruppe con la costruzione del coro, del transetto e della splendida sala capitolare, uno spazio quadrato la cui volta è retta da un grande pilastro centrale che ne raccoglie le nervature dall'alto. Gli elementi architettonici permettono di suddividere la fabbrica in una fase diretta da maestranze francesi e un'altra da locali. E' comunque alla prima fase che bisogna attribuire l'impianto generale con il presbiterio e le cappelle del transetto a pianta rettangolare secondo lo schema cistercense fissato a Fontenay. La calda luce che penetra grazie alla riapertura del grande rosone e delle monofore del presbiterio, illuminano le due opere scultoree duecentesche: il tabernacolo in pietra e rilievi floreali sorretto da due colonne e l'alto cero pasquale (sei metri) con motivi vegetali e animali, e colonne tortili. Sempre nel coro sono due affreschi attribuiti ad Antonio da Atri, importante pittore abruzzese della seconda metà del Trecento e primi del Quattrocento, di cultura soprattutto marchigiana e attivo in varie località della regione, in primis ad Atri in cattedrale.
Santa Maria Arabona
The Cistercian Abbey of Arabona was most probably founded when, in the year 1197, Gentile and Manerio of Palearia bestowed a donation on the monk Pietro from Sant'Anastasio alle Acque Salvie and on Bartolomeo, procurator of the church of Santa Maria in Monte Vitulo. The golden age of the eleventh and twelfth centuries is followed by years of crisis, which hindered from accomplishing the area. At the end of the sixteenth century a Franciscan community settled in the monastery and remained there until the end of the eighteenth century. Afterwards it passed to the family Zambra from Chieti and in 1968 to the Diocese of Chieti. The building, begun in 1208 and recognizable even now, was interrupted after the construction of the choir, the transept and magnificent capitular hall, a square room whose vault is supported by a central pillar from which the ribs depart. The architectural elements allow to distinguish two building phases, the former under the direction of a French staff, the latter carried out by local labor force. The overall structure, including the presbytery and the rectangular chapels of the transept, according to the Cistercian scheme developed in Fontenay, belongs to the former phase. A warm light penetrates through the rose-window and the mullioned windows of the presbytery and illuminates two thirteenth-century sculpture masterpieces: the stone tabernacle with embossed flowers supported by two pillars and the Easter candle (six meters high), decorated with shrubs and animals and twisting columns. The two frescoes that adorn the choir are attributed to Antonio from Atri, an important painter lived between the second half of the fourteenth century and the early fifteenth century, who trained in the Marches and worked mostly in various town of the Abruzzi, chiefly in Atri's Cathedral.
immagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagine
android ios
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.